Arresto Cardiaco a 12 Anni, Muore sul Campetto di Calcio

La tragedia ad Arsiero, in provincia di Verona, durante una partita al campo parrocchiale

Colpito da arresto cardiaco a 12 anni, barcolla davanti ai compagni di squadra, si accascia sul campetto di calcio dell’oratorio e muore, lasciando sconvolto un intero paese. È quanto successo il pomeriggio del 14 febbraio ad Arsiero, in provincia di Verona. 

Samuele Meneghini, questo il nome del 12enne colpito dal malore, stava giocando insieme ai suoi amici. Disputavano una partitella contro un’altra squadra nel campo parrocchiale del paese. Ai compagni di squadra - stando alle prime ricostruzioni della vicenda - ha confessato di sentirsi poco bene. Appena pochi minuti dopo, però, ha cominciato a barcollare vistosamente, si è accasciato a terra e ha perso i sensi. Questi i sintomi dell’arresto cardiaco, come spieghiamo qui

Arresto Cardiaco a 12 anni: Arsiero Sconvolto per la Morte di Samuele

Compagni di squadra e avversari di Samuele hanno cominciato a urlare spaventati, attirando sul campetto di calcio gli adulti che erano nelle vicinanze. Una mamma avrebbe anche cercato di praticargli il massaggio cardiaco, senza però riuscire a rianimarlo. Sul posto sono arrivati i carabinieri e un elicottero del 118, che però è dovuto andare via vuoto, dato che niente è bastato per salvare la vita del 12enne. 

La notizia del ragazzino colpito da arresto cardiaco a 12 anni ha sconvolto l’intera comunità di Arsiero e sta facendo il giro del web. La sindaca del paese in provincia di Verona pare che sia scoppiata in lacrime non appena ha appreso della morte di Samuele e sono numerosissimi i messaggi lasciati dai concittadini del ragazzino su Facebook.

Cardiopatie nei Giovanissimi, come Diagnosticarle

Quella avvenuta ad Arsiero è una vera tragedia: è raro, ma possibile, che anche i giovanissimi siano colpiti da arresto cardiaco. Purtroppo le cardiopatie possono interessare soggetti apparentemente sani, che - considerata l'età e il basso rischio - non si sottopongono a visite specialistiche che sarebbero in grado di diagnosticare la malattia e salvare la loro vita, come ha spiegato il professor Francesco Fedele, docente di Cardiologia alla Sapienza di Roma e Direttore DAI Malattie Cardiovascolari e Respiratorie presso il Policlinico Umberto I di Roma.

Fonte


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione