Arresto Cardiaco al Bar del Tribunale: Momenti di Paura per un Avvocato

Avvocato in arresto cardiaco mentre prendeva un caffè al bar del tribunale

Erano le 9 di mattina. L’avvocato, Bruno Pettinari, stava prendendo il caffè con una collega al bar del tribunale di Macerata. Poco prima l’uomo si trovava in udienza presso il tribunale, poi era andato al bar a scambiare qualche chiacchiera con un collega e prendere un caffè insieme, quando è stato colto da malore e si è accasciato a terra di fronte al bancone: un arresto cardiaco, l’uomo era privo di coscienza e non respirava. L’arresto cardiaco, a differenza dell’infarto, colpisce senza nessun segnale di avvertimento, e se non trattato con un massaggio cardiaco e con un defibrillatore nel giro di pochissimi minuti porta a morte certa. Poche speranze quindi per l’avvocato se non fosse stato soccorso immediatamente.

I primi a soccorrerlo sono stati un carabiniere del nucleo ispettorato del lavoro di Macerata che si trovava in tribunale per una testimonianza e un'avvocatessa di Ancona, che hanno prontamente praticato le manovre di rianimazione. Immediato anche l'intervento dei soccorritori del 118 che con il defibrillatore sono riusciti a rianimare il legale. Momenti di panico e di incredulità al bar, che per diversi minuti è rimasto chiuso per evitare un ulteriore affollamento e consentire ai soccorsi di operare con maggiore libertà per più di 45 minuti.

L'avvocato è stato poi trasportato all'ospedale di Macerata.

Fonte


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione