Più Morti per Arresto Cardiaco il Lunedì Mattina? La Ricerca Dimostra il Contrario

Si muore davvero più spesso per arresto cardiaco il lunedì mattina? A dircelo è uno studio statunitense

Sarà lo stress da rientro dopo il weekend, fatto di relax e a volte di qualche eccesso, ma davvero l’arresto cardiaco colpisce maggiormente durante le mattine feriali? Abbiamo già analizzato come l’Arresto Cardiaco Uccide di Notte, principalmente a causa del ridotto personale presente nei turni notturni rispetto a quelli diurni, ma i cardiologi hanno a lungo creduto che le mattine dei giorni feriali - in particolar modo il lunedì mattina - sono i momenti in cui si muore di più per arresto cardiaco.

Ma un nuovo studio pubblicato al Cedars-Sinai di Los Angeles dimostra che non ci sono picchi durante le mattine dei giorni feriali, poiché un arresto cardiaco ha probabilità di accadere in qualsiasi giorno e in qualsiasi momento.

"Nonostante ci siano molte ragioni per cui gli arresti cardiaci si verifichino più spesso al di fuori dei periodi di picco precedentemente identificati, lo stress è probabilmente un fattore importante", ha dichiarato Sumeet Chugh, MD, professore di medicina e direttore associato dello Smidt Heart Institute di Cedars-Sinai . "Ora viviamo in un'era frenetica, in cui siamo sempre connessi e attivi e questo provoca un aumento dello stress psicosociale e, forse, un aumento della probabilità di arresto cardiaco improvviso", ha detto Chugh, ricercatore principale dello studio pubblicato nella rivista specialistica Heart Rhythm.

Il gruppo di ricercatori di Chugh ha analizzato i dati di 16 ospedali dell'Oregon, un bacino di oltre un milione di abitanti, che riguarda dieci anni (2004-2014) e 1535 pazienti morti per arresto cardiaco improvviso.

I Risultati dello Studio

I risultati hanno dimostrato che:

Sebbene "arresto cardiaco" e "infarto" vengano spesso considerati come intercambiabili, Arresto Cardiaco e Infarto Non Sono la Stessa Cosa. A differenza dell’infarto (o infarto del miocardio), il quale è tipicamente causato da un’ostruzione delle arterie coronarie che riducono il flusso sanguigno al muscolo cardiaco, l'arresto cardiaco improvviso è il risultato di un'attività elettrica difettosa nel cuore. I pazienti possono avere pochi avvertimenti, o addirittura nessuno e il disturbo, se non trattato con un defibrillatore, causa morte istantanea. In Italia gli arresti cardiaci rappresentano circa 60.000 morti ogni anno.

Fonte


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione