Elettrodi e batterie non originali? No, grazie!

Perché è meglio acquistare consumabili originali per il defibrillatore?

Chi non ha mai acquistato qualcosa di non originale? Un paio di auricolari per smartphone che non corrispondono alla marca del telefono, il telecomando universale del televisore e non quello della casa produttrice e molto altro. Sono piccoli acquisti che effettuiamo giornalmente e che in generale provocano pochi inconvenienti: tutt’al più possono rompersi prima, o non funzionare di primo acchito quando ci servono.
Ma cosa succede se invece acquistiamo elettrodi e batterie non originali per il nostro defibrillatore? I risvolti vanno tutti a svantaggio dell’acquirente incauto.

Nessuna sicurezza sulla performance

Le case produttrici di Defibrillatori controllano che i propri consumabili e accessori siano compatibili con i dispositivi per cui sono indicati e che in contemporanea rispondano agli standard richiesti dal mercato in termini di sicurezza e prestazioni. Non sono però effettuati test su consumabili non originali prodotti da terze parti (al di fuori di quelli identificati chiaramente e raccomandanti nelle istruzioni per l’uso delle apparecchiature).
L’utilizzo di elettrodi non originali, ma compatibili, potrebbe modificare in maniera rilevante i tempi necessari all’analisi del ritmo cardiaco e l’accuratezza di tale analisi.
Allo stesso modo, batterie compatibili, quindi non originali, potrebbero modificare sensibilmente il comportamento del dispositivo.

Incompatibilità di fondo

Non tutti gli elettrodi e non tutte le batterie sono compatibili con tutti i defibrillatori. Alcuni elettrodi non sono collegabili con determinati defibrillatori, e l’eventuale utilizzo potrebbe portare a malfunzionamenti inaspettati. Questo perché batterie ed elettrodi che non sono stati testati o raccomandati dal produttore potrebbero non aderire alle specifiche richieste dal defibrillatore e utilizzare differenti tecnologie o algoritmi software per analizzare i dati che ricevono.
È il caso dei defibrillatori FR3 e FRx Philips e degli elettrodi per defibrillazione Medi-Trace™ Cadence e Kendall™ Covidien. Questi elettrodi non sono collegabili alle unità FR3 o FRx Philips e l’eventuale utilizzo con le unità FR3 Philips potrebbe causare ritardi nell’esecuzione della terapia. L’unità FRx richiede la pre-connessione delle piastre per defibrillazione ed emette un segnale di allarme continuo per avvisare l’utente nel caso in cui le apposite piastre non risultino collegate all’unità prima dell’uso.

Niente garanzia

In alcuni casi l’uso di batterie ed elettrodi non originali e/o non approvati dal produttore potrebbe danneggiare il defibrillatore stesso. In caso di guasto del defibrillatore, nella maggior parte dei casi il produttore non risponde dei danni al defibrillatore, e il costo di riparazione di tali danni potrebbe non essere coperto dalla garanzia.


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione