Che Cos'è un Defibrillatore

Sicuramente ti sarà capitato, passeggiando per strada, andando in palestra, o guardando una serie TV, di vedere un defibrillatore. Ma esattamente che cos’è un defibrillatore e come funziona?

Che Cos’è un Defibrillatore

Un defibrillatore semi-automatico esterno (chiamato anche con la sua sigla, DAE) è un
dispositivo leggero, portatile e alimentato a batteria che eroga una scarica elettrica al cuore, passando attraverso due elettrodi posizionati sul petto. Si usa nei casi in cui riconosciamo in una persona i sintomi dell’arresto cardiaco:

Se l’arresto cardiaco non viene trattato immediatamente con un defibrillatore e con il massaggio cardiaco, esso porta rapidamente alla morte. Ogni minuto conta. Ogni minuto in cui il cuore è in arresto cardiaco porta a una riduzione del 10% nella sopravvivenza.

In molti pensano erroneamente che arresto cardiaco e infarto siano la stessa cosa, ma come abbiamo spiegato nel nostro articolo sulle differenze tra arresto cardiaco e infarto, sono due fenomeni diversi: il defibrillatore si usa in caso di arresto cardiaco, non di infarto.

Che Cosa Fa il Defibrillatore

Ora che ci è più chiaro che cos'è un defibrillatore, cerchiamo di capire meglio che cosa fa. Come abbiamo appena accennato, il defibrillatore emette una scarica elettrica capace di riattivare un cuore in arresto cardiaco. Ma come?

Innanzitutto il defibrillatore, una volta attaccati correttamente gli elettrodi al paziente, analizza il ritmo cardiaco e, solo se necessario (cioè se trova un ritmo defibrillabile) si carica e si predispone per la scarica. È importante ricordare che la persona che usa il defibrillatore non ha mai la possibilità di forzare la scarica elettrica (e defibrillare quindi una persona che non è in arresto cardiaco). Sarà il defibrillatore stesso a decidere se la scarica è necessaria o meno.

Quanta corrente viene erogata?

Il defibrillatore eroga 150 Joule per un adulto e 50 Joule per un bambino.  La quantità di corrente emessa dal defibrillatore è influenzata dall’impedenza, cioè la resistenza elettrica del torace del paziente.

Dopo la scarica, il defibrillatore comunica di cominciare il massaggio cardiaco (chiamato RCP, rianimazione cardiopolmonare) per circa 2 minuti, dopo i quali effettua nuovamente l'analisi del ritmo cardiaco, e se necessario indica di emettere una nuova scarica. Una volta che saprai Come si Usa un Defibrillatore sarai più pronto a intervenire in caso di arresto cardiaco.


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione