Arresto Cardiaco in Azienda a 22 Anni: Salvato dai Colleghi col Defibrillatore

Il ragazzo si è sentito male alla Cappellotto. Gli amici sapevano come muoversi. E’ ricoverato

Treviso. Un giovane di appena 22 anni è stato colpito da un arresto cardiaco mentre lavorava nell’azienda Cappellotto di via Vizze a Gaiarine, azienda leader nella produzione di automezzi da lavoro. Si è accasciato a terra privo di sensi. E per lui il destino poteva essere segnato. Ma nell’azienda c’era un defibrillatore che gli ha salvato la vita. I colleghi infatti non si sono persi d’animo, e mentre alcuni correvano a chiamare il Suem 118, altri hanno avviato il dispositivo e, come imparato a fare nei corsi di formazione, hanno defibrillato il cuore del collega che si era fermato. Sono riusciti a farlo ripartire. Immediato anche l’intervento dei sanitari che hanno trasferito il 22enne, in eliambulanza, all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove si trova tuttora ricoverato. Le sue condizioni sono gravi e la prognosi è riservata, ma è certo che, se non ci fosse stato il defibrillatore e i colleghi non fossero stati così rapidi, il collega non avrebbe avuto una speranza di superare il terribile malore.

Fonte


comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione