Defibrillatore in azienda, gli sconti al premio Inail

Il defibrillatore è entrato a far parte di quegli interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro che garantiscono una riduzione del premio Inail.

In vista della scadenza del termine di presentazione delle domande online per ottenere la riduzione del premio assicurativo, il 28 febbraio 2017, ricordiamo che da pochi anni il defibrillatore è entrato a far parte di quegli interventi per migliorare la sicurezza e l’igiene sul luogo di lavoro. Ma cerchiamo di fare chiarezza su cosa si intende per sconto del premio Inail, quali sono i requisiti legati all’acquisto del defibrillatore e qual’è la procedura per ottenere lo sconto.

Cos’è lo sconto del premio Inail

Il cosiddetto premio è il costo dell’assicurazione a carico del datore di lavoro, da versare all’Inail. Dopo il primo biennio di attività, le aziende possono ottenere alcune riduzioni del premio. L'Inail infatti premia con uno "sconto" denominato "oscillazione per prevenzione" le aziende che decidono di potenziare le condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta alle condizioni minime previste per legge. Per richiedere una riduzione del premio, è necessario compilare il modulo OT24.

Defibrillatori per lo sconto INAIL

Abbiamo già sottolineato l’importanza del defibrillatore per la sicurezza in azienda: la sua presenza permetterebbe di agire precocemente in caso di arresto cardiaco senza aspettare l’intervento, a volte non abbastanza veloce, dei soccorsi.
Tra gli interventi per migliorare la sicurezza e l’igiene in azienda, il modello OT24 ha incluso anche l’acquisto del defibrillatore e la formazione dei propri dipendenti tramite corso BLSD, per insegnare le manovre di rianimazione cardiopolmonare e di utilizzo del defibrillatore. Come specificato dal sito Inail, “per ottenere la riduzione del tasso di premio Inail è sufficiente presentare esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione servizi online del sito Inail, un’autocertificazione che attesti che l’azienda non rientra tra quelle per cui l’adozione del defibrillatore è obbligatoria per legge. L’impresa, inoltre, deve essere in possesso della ricevuta di acquisto dei defibrillatori, dell’elenco dei partecipanti al corso Blsd riferito all’anno solare precedente quello di presentazione della domanda, con la copia degli attestati rilasciati, e della documentazione che attesta l’aggiornamento annuale del personale formato e la procedura di controllo dell’efficienza e delle tecniche di intervento per l’uso del defibrillatore.”



comments powered by Disqus

Calcola il tuo preventivo Gratuito
Ricevi un preventivo in pochi minuti, senza alcun impegno!

Anche noi odiamo lo spam e le newsletter invasive.
Per questo non ti invieremo posta indesiderata e non cederemo a terzi il tuo contatto.

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800 031 572
Lun-Ven dalle 8.30 alle 17.30

Ricevi un preventivo in pochi minuti
Nessun impegno di acquisto
Un esperto è sempre a tua disposizione